Bananas Foster Chocolate Chunk Cookies di Jesse Szewczyk

Questi Banana foster chocolate chunk sono biscotti che lasciano stupiti tanto sono buoni.

Sono biscotti, è vero, ma il sapore fruttato della banana, unito al cioccolato fondente e al profumo della cannella, ricordano dei pasticcini molto più complessi e difficili. Fuori croccanti, dentro morbidi, sono un vero e proprio attentato alla linea…siiii, perché non ci si riesce a fermare ad un solo biscotto, la voglia è di addentarne subito un altro… e poi ti danno una sensazione di leggerezza, che ti frega alla grande.

Se devo essere sincera, dal libro Cookies di Jesse Szewczyk io ne ho fatte tre di ricette e QUI ne trovate una e Qui trovate l’altra. Dire quale preferisco è decisamente difficile. Sono tutti e tre strepitosi. E guardando i blog delle mie ‘colleghe’, signore del Cook my Books, non ho remore nel dire che sono tutte ricette S T R E P I T O S E. E’ proprio uno di quei libri da utilizzare fino a consumarne le pagine. Da tenere sempre in cucina, pronto all’uso, ogni qual volta che ci viene in mente di inebriarci di ‘profumo di biscotto’….

Uhhhh mi è appena venuta un’idea: mio marito mi dice sempre che dovrei aprire una biscotteria…. Se dovessi mai farlo, dovrei chiamarla proprio così 😉

Per 24/28 biscotti

  • 220 g di burro non salato
  • 2 grandi banane semi mature (circa 300 grammi), sbucciate e tritate grossolanamente
  • 5 g di cannella in polvere
  • 350 g di farina per tutti gli usi, setacciata
  • 5 g di bicarbonato di sodio
  • 1 punta di cucchiaino di lievito in polvere
  • 5 g di sale fino
  • 50 g di olio di semi (girasole o riso, delicato)
  • 150 g di zucchero di canna chiaro
  • 250 g di zucchero semolato, diviso
  • 2 uova grandi, a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 170 g di cioccolato fondente (della percentuale che preferite), tritato grossolanamente

Sciogliete il burro in una casseruola media a fuoco medio. Aggiungete le banane e cuocetele, mescolando spesso, finché non iniziano a sfaldarsi, devono diventare di colore scuro fino a diventare un marrone dorato chiaro e sprigionare il loro intenso profumo. Togliete la padella dal fuoco, unite la cannella e lasciate raffreddare per 30 minuti.

In una ciotola media mescolate la farina, il bicarbonato di sodio, il lievito e il sale.

Foderate delle teglie con carta da forno o preparate delle teglie antiaderenti.

Nella ciotola di una planetaria munita di attacco a paletta, unite il composto di banana raffreddato (ma ancora morbido), l’olio, lo zucchero di canna e 150 g di zucchero semolato. (in alternativa, usate uno sbattitore a mano e una ciotola grande.) Lavorate a velocità media fino a quando non sarà completamente amalgamato, da 1 a 2 minuti. Spegnete la planetaria e aggiungete le uova e l’estratto di vaniglia. Mescolate a velocità media fino a ottenere un composto chiaro e spumoso, da 2 a 3 minuti. Con la macchina in funzione a bassa velocità, aggiungete gradualmente gli ingredienti secchi, lavorando fino a quando non saranno ben amalgamati. Incorporate il cioccolato tritato con una spatola di gomma.

Aggiungete i restanti 100 g di zucchero semolato in una ciotola ampia. Usando una paletta per gelato o 2 cucchiai, porzionate l’impasto, arrotolatelo in palline e passatele nello zucchero. Disponetele a 7/8 cm di distanza l’una dall’altra sulle teglie. Una volta cotti raggiungono un diametro di circa 8/9 cm…non sono biscottini insomma 😊

Fate riposare in frigorifero, senza coprirle, per 30 minuti. (Se non riuscite a mettere tutte le teglie nel frigorifero contemporaneamente, mettete le palline su una teglia sola, anche vicine, quindi dividetele di nuovo per la cottura)

Avendo ottenuto un impasto abbastanza morbido e che tendeva a cedere anche da crudo, io ho preferito lasciare le palline in frigorifero tutta la notte e devo dire che ha funzionato. Magari non avrebbero ceduto in cottura neppure dopo solo mezz’ora, ma così sono venuti dei biscottoni meravigliosi.

Mentre le palline di impasto si stanno raffreddando, preriscalda il forno a 180/190°C e posizionate 2 griglie nelle posizioni medio-alta e medio-bassa.

Cuocete 2 teglie contemporaneamente, scambiandole di posizione a metà cottura, fino a quando le parti superiori non saranno leggermente dorate, da 12 a 14 minuti, quindi procedete a cuocere le teglie rimanenti con lo stesso metodo. Lasciate raffreddare leggermente i biscotti sulle teglie, poi trasferiteli su una gratella a raffreddare completamente.

N.B. Se avvolte ermeticamente nella pellicola, le palline di pasta possono essere conservate in frigorifero per diversi giorni prima della cottura.

Conservazione

I biscotti si conservano in un contenitore ermetico per un massimo di 1 settimana… vi dirò più avanti se la conservazione vale come per gli altri biscotti e dura molto di più…. Sempre se non vengono finiti prima.

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.