Nasello arrosto con lenticchie nere, zucca e salsa al peperoncino

Nasello arroto con lenticchie nere e zucca, tratta da One dish fish di  Lola Milne

Quanto mi è piaciuta questa ricetta, voi non potete neppure immaginarlo. Amo ogni singolo ingrediente e anche se l’abbinamento poteva sembrare azzardato, ha prodotto un risultato pazzesco nella sua infinita semplicità e leggerezza… un dettaglio: mai più senza lenticchie nere in casa…mai più…le adoro quasi quanto quelle rosse decorticate.

La salsa al peperoncino in questa ricetta si basa sul condimento levantino shatta (che letteralmente si traduce dall’arabo come “salsa piccante”). Le dosi indicate sono per produrre salsa in abbondanza, quindi mettete quella che vi avanza in un barattolo pulito e tenetelo in frigorifero per gustarlo nelle settimane successive.

Per 2 persone

  • 700 g di zucca, sbucciata, privata dei semi e tagliata a fettine sottili
  • 2 cucchiai di olio d’oliva, più extra per condire prima di servire
  • ½ cucchiaino di cumino macinato
  • ¼ cucchiaino di cannella in polvere
  • 250 g di lenticchie beluga (andranno anche bene le lenticchie Puy, marroni o verdi)
  • 2 filetti di nasello (circa 120 g ciascuno)
  • 1 piccola manciata di aneto fresco
  • sale marino e pepe nero appena macinato
  • yogurt bianco, per servire (facoltativo)

PER LA SALSA AL PEPERONCINO

  • 120 g di peperoncini rossi freschi grandi, tritati grossolanamente (se lo volete un po’ meno piccante, eliminate i semi)
  • 2 spicchi d’aglio, tritati grossolanamente
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • ¾ cucchiaino di coriandolo macinato
  • succo di ½ limone

Preriscaldate il forno a 220°C. In una grande teglia, mescolate la zucca, l’olio d’oliva, il cumino e la cannella. Condite e arrostite per 25-30 minuti, girando di tanto in tanto, fino a quando sarà tenera e ben colorita. La zucca così cotta e affettata sottilmente produce delle specie di chips che sono una vera e propria ‘droga’… se ne mangerebbe una teglia intera senza neppure accorgersene.

Mentre la zucca cuoce, preparate la salsa al peperoncino. Con un frullatore a immersione frullate insieme i peperoncini, l’aglio, l’olio d’oliva, il cumino, il coriandolo e il succo di limone. Condite con sale e pepe a piacere e mettete da parte.

Dopo 25-30 minuti, togliete la teglia dal forno e unite le lenticchie precedentemente lessate (se usate le lenticchie nere beluga non necessita l’ammollo, basta sciacquarle molto bene prima di farle bollire per 30/40 minuti…ricordate che in tutti i legumi, il sale si mette solo alla fine).

Disponete sulla teglia anche il pesce con la pelle rivolta verso il basso, quindi condite e irrorate con un filo d’olio. Rimettete in forno per circa 6-8 minuti fino a quando la polpa del pesce non sarà opaca e si sfalderà facilmente.

Per servire, cospargete il nasello arrosto con lenticchie nere e zucca, con l’aneto, aggiungete un po’ di salsa al peperoncino e servite, se lo desiderate, con una cucchiaiata di yogurt a parte.

 

Funziona bene anche con filetti di pesce bianco sodo, come merluzzo bianco, merluzzo nero, nasello o eglefino.

 

Ricetta realizzata per Cook_my_Books

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.