Chocolate mince pies – parte seconda

Cosa sono i Chocolate mince pies? Dei piccoli dolcetti, pochi centimetri di assoluta bontà. Profumatissimi… il cacao sposa perfettamente l’aroma della mincemeat fatta di frutta secca, mele e Calvados.

Ma ve la ricordate? L’avete preparata? Nooooo…? E adesso? Potete correre ai ripari e farla di corsa per poter creare queste delizie.

Vi ripropongo gli ingredienti per la mincemeat:

  • 75 ml di liquore al sambuco
  • 75 g di zucchero di canna scuro
  • 1 mela Bramley , sbucciata, e tagliata a tocchetti piccoli
  • 75 g di fichi secchi , tritati
  • 75 g di uva passa
  • 30 g di ribes freschi
  • 2 cucchiaini di spezie miste macinate (tipo pisto)
  • 30 g di noci , tritate grossolanamente o rotte
  • 2 cucchiai di sciroppo di datteri
  • 75 ml di Calvados

Il procedimento è semplice: versate il liquore al sambuco in una padella capiente. Metti la padella a fuoco basso, aggiungi lo zucchero e attendi che si sciolga perfettamente.

Aggiungete la mela, i fichi, l’uvetta, il ribes e le spezie miste. Portate ad ebollizione e lasciate cuocere per circa 15 minuti per consentire alla mela di ammorbidirsi e al liquido di essere assorbito dagli ingredienti secchi.

Unite le noci e lo sciroppo di datteri, mescolate fino a quando non saranno completamente amalgamati.

Rimuovete la padella dal fuoco e versate la maggior parte del Calvados.

Mettete la miscela in un barattolo sterilizzato e lasciate raffreddare prima di aggiungere il resto del Calvados, poi chiudete con un coperchio a chiusura ermetica.

Per fare i cestini al cioccolato:

  • 280 g di farina bianca, setacciata
  • 125 g di zucchero a velo, setacciato
  • 50 g di cacao in polvere, setacciato
  • 1 pizzico di sale
  • 200 g di burro freddo a dadini
  • 2 tuorli d’uovo
  • 500g di mincemeat pronta
  • 2 clementine, scorza e succo
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 uovo, sbattuto

Mescolate la farina, lo zucchero a velo, il cacao in polvere e il sale in una ciotola. Aggiungete il burro con la punta delle dita fino a quando il composto non risulta sabbioso.

Unite i due tuorli fino a quando il composto si comincia a raggrumare (potrebbe essere necessario aggiungere un po’ di acqua fredda). Impastate brevemente l’impasto fino a che risulta liscio, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate raffreddare in frigorifero per un’ora.

 

Preriscaldate il forno a 180° C se ventilato, 200° C se statico.

Versate la mincemeat in una ciotola, unite la scorza e il succo di clementina e mescolate.

Togliete la pasta frolla dal frigorifero e stendetela fino a 0,3/0,4 cm di spessore. Usando una formina scanalata da 7,5 cm, ritagliate 12 dischi dalla pasta e usateli per rivestire degli stampini da muffin rigidi o la teglia apposita opportunamente imburrati e infarinati. Riempite ogni tortina con due cucchiaini di mincemeat e spennellate i bordi con un po’ di latte.

Usando un coppapasta, preferibilmente scanalato, da 6 cm di diametro, ritagliate 12 cerchi e usateli per completare le tortine, premendo i bordi insieme con la punta delle dita.

Con la pasta rimasta, ricompattatela e ristendetela abbastanza sottile e create le decorazioni a fiocco di neve o a stelle per decorare la parte superiore. Spennellate la parte superiore di ogni tortina con l’uovo sbattuto e posizionare delicatamente le decorazioni sopra, quindi spennellate di nuovo con l’uovo.

Cuocete in forno per 20-25 minuti o fino a quando la pasta è cotta. Fate raffreddare brevemente prima di togliere le tortine dagli stampi.

A me la pasta è lievitata, non so perché. Di lievito non ce n’è, ma come in tutte le cose che faccio, tutto mi diventa cicciotto, ma sarà mai possibile? E comunque, questi dolcini sono buoni.

Come al solito io preferisco la pasta al ripieno, friabile, profumatissima di cacao…una vera meraviglia, ideale per una giornata come questa, con la bufera di neve che incombe… a proposito, la neve naturale sul set fotografico non ha prezzo… ahahah… a dir la verità, un prezzo ce l’ha avuto: l’assideramento delle mani a -8° di cui, percepiti, -20° …e ho detto tutto 😉

Comunque sono buoni, questi dolcini, fanno Natale e se portano pure bene, un piccolo bocconcino così ce lo si può anche permettere. Dai, cosa aspettate a farli?

QUI trovate tutte le ricette di questo meraviglioso speciale di Mtchallenge.

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.