Carrot and caraway cake with smetana

Continuo a sfogliare il libro Salt&Time di Alissa Timoshkina e mi imbatto in questa “Carrot and caraway cake” e dato il mio inglese più che pessimo mi chiedo: ma caraway cos’è? Vado di traduttore ed ecco la soluzione: cumino…uhmmmmm…. sto cominciando a fare amicizia con questa spezia, la uso più speso di un tempo, ma la domanda sorge spontanea: in una torta? E si… e vi dico subito che insieme al pimento è un abbinamento favoloso. Posso dirlo? Non pensavo che la cucina dei paesi slavi potesse appassionarmi così tanto. E’ stata una vera e propria piacevolissima scoperta.
Questa carrot and caraway cake è quella che si può definire ‘la colazione dei campioni’. Profumata dalle spezie, è una torta di carote con noci veramente sostanziosa, ideale da accompagnare ad uno yogurt e ad un buon the… io caffè naturalmente…poteva essere altrimenti? 😉
E’ facile da fare e veloce. La consistenza iniziale mi aveva un po’ spaventata, ma dipende molto dalla grandezza delle uova che utilizzate.
Lo confesso: ho usato metà della dose dello zucchero previsto e devo dire che, per i miei gusti, è perfetta così. Ma chi vuole la vera torta intesa come dolce, può usare la ricetta originale. Non diventa stucchevole sicuramente.
Attrezzatura
  • Tortiera a cerniera di medie dimensioni (22/24 cm)
  • Ciotola grande
  • Ciotola
  • Frusta

Ingredienti per 10/12 porzioni

  • 100 di olio di semi di girasole non raffinato di buona qualità più extra per ungere la tortiera
  • 225 di farina
  • 125 di zucchero di canna chiaro
  • 135 di zucchero di canna scuro
  • cucchiaino di bicarbonato di sodio oppure 1/2 butina di lievito per dolci 
  • 1/2 cucchiaino di pimento macinato
  • cucchiai di semi di carvi (cumino dei prati) 
  • 1/2 cucchiaino di sale marino in scaglie
  • 90 di noci tostate tritate grossolanamente
  • 200 g di carote pelate grattugiate
  • arancia Scorza grattugiata finemente 
  • uova

Per servire (facoltativo)

  • Panna acida (io ho sostituito con yogurt naturale intero)
  • Miele chiaro o zucchero
  • Scorza d’arancia grattugiata finemente
Preriscaldate il forno a 160/170°C ventilato.
Ungete una tortiera a cerniera da 22/24 cm e foderate la base con carta da forno. Io preferisco tagliar un cerchio di carta da forno e rivestire completamente la tortiera, bagnandola con un goccio d’acqua per farla aderire meglio. So che, in questo modo, i bordi vengono irregolari, a fiore, ma diciamo che per una torta da colazione rustica come questa, va più che bene.
Mescolate tutti gli ingredienti secchi insieme in una ciotola capiente. In un’altra ciotola, mescolate l’olio, le carote grattugiate, la scorza d’arancia e le uova. Unite questo composto umido agli ingredienti secchi e mescolate bene per amalgamare. Se le uova non sono abbastanza grandi, vi sembrerà che l’impasto sia troppo asciutto. Basta unire poco latte (o acqua) e ottenere la giusta consistenza. Deve essere comunque un impasto poco liquido.
Versate il composto di torta nello stampo preparato e cuocete per circa 40 minuti fino a quando non diventa ben colorita in superficie. Il colore finale dipende anche dal tipo di zucchero. Avendo usato io solo quello chiaro, la torta è venuta molto meno scura di quella dell’autrice, ma non è assolutamente un problema.
Fate raffreddate leggermente la torta prima di servire.
E’ ottima servita con una grossa cucchiaiata di yogurt addolcito con un po’ di miele e la scorza dell’arancia. Completate questa ricca colazione con qualche gheriglio di noce e vederete che energia per tutta la giornata 😉
A me è piaciuta veramente tanto perché, come il Borsch, anche questa ricetta di Alissa Timoshkina è armoniosa nel gusto.

Valori nutrizionali (da che sono a dieta per me sono importantissimi)

Calorie: 3637 kcal | Carboidrati: 480 g | Proteine: 58 g | Grasso: 175 g | Grassi saturi: 20 g | Colesterolo: 491 mg | Sodio: 2794 mg | Potassio: 1931 mg | Fibra: 22 g | Zucchero: 281 g | Vitamina A: 34420 UI | Vitamina C: 84 mg |Calcio: 454 mg | Ferro: 18 mg

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.