Bistecche di cavolfiore con provolone e peperoni in salamoia da Six Season

Ecco la terza ricetta di Joshua McFadden dal suo Six Season…bistecche di cavolfiore…

Bistecche di che????? Lo so che mi starete dando della pazza…. e lo so, la bistecca è solo una …e non la fettina eh… (pochi la capiranno, ma qualcuno si, sicuramente).

Diciamo che vengono chiamate così perchè chiamarle semplicemente FETTE, non renderebbe molto l’idea. Questo è un modo spettacolare di mangiare una verdura solitamente considerata maleodorante e noiosa… e invece NO! Così, il cavolfiore, lo mangiano tutti, garantito…anche chi dice di odiarlo. E solo quel genio del nostro Joshua poteva pensarla. Ancora una volta il connubio di sapori è una poesia per il palato.

E lo so che potrebbe sembrare strano detto per delle verdure, ma invece è proprio così, e io ormai sono completamente ammaliata da quest’uomo 😉

Questa è un’altra ricetta che ci vuole più tempo a scriverla che prepararla….e non vi racconto bugie…provate!

Ingredienti pe 2/4/6 persone a secondo della grandezza del cavolfiore

  • 1 cavolfiore grande
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino e pepe nero appena macinato
  • 180 g di pangrattato
  • 100 g di provolone invecchiato grattugiato + 30 g per spolverare
  • 100/120 g di peperoncini piccanti in salamoia o sottaceto tritati
  • 50 g di olive snocciolate miste tritate
  • 10 g di capperi
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato grossolanamente
  • 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata finemente

Scaldate il forno a 230°C.

Tagliate il fondo del cavolfiore in modo che appoggi ben saldamente sul tagliere. Tagliate le estremità tondeggianti, poi procedete a tagliare il cavolfiore a fette spesse di circa 1,5/2 cm: il numero sarà determinato dalla forma e dalla grandezza del cavolfiore.

E’ normale che le parti più esterne si sfaldano, ma dopo averlo fatto varie volte (adoro il cavolfiore al forno), vi assicuro che le fette centrali rimangono ben integre.

Spennellate entrambi i lati di ogni fetta con olio d’oliva e condite generosamente con sale e pepe nero. Tritare e sbriciolate i ritagli e metteteli da parte.

Le fette devono essere distribuite sulla teglia da forno, in modo che non si sovrappongano, quindi il numero di teglie necessarie, dipenderà dal numero di fette che avete ottenuto.

Riscaldate le teglie in forno per 10 minuti (questo preriscaldamento renderà la parte inferiore delle fette di cavolfiore ben dorata). Adagiate con cura le fette sulla teglia e rimettete velocemente in forno. Fate arrostire il cavolfiore fino a quando non sarà completamente tenero, ma non troppo cotto, da 18 a 20 minuti. Deve mantenere la sua croccantezza.

Mentre il cavolfiore cuoce, preparate il ripieno mescolando insieme il pangrattato, il provolone grattugiato, i peperoni sott’aceto, le olive, i capperi, il prezzemolo, la scorza di limone e i ritagli di cavolfiore sbriciolati. Inumidire con un filo d’olio d’oliva, solo per aiutare il ripieno a stare insieme. Assaggiate e condite generosamente con sale e pepe nero … “fino a quando non sarà così delizioso che vorrai mangiarlo tutto” cit.

Estraete nuovamente la/le teglia/e dal forno e distribuite il ripieno uniformemente su tutte le fette di cavolfiore. Premere e picchiettare per fare uno strato spesso e compatto. Rimettete il cavolfiore in forno e continuate la cottura fino a quando la guarnizione non sarà leggermente dorata e inizia a diventare croccante e il formaggio inizia a sciogliersi, da 10 a 15 minuti.

Io avevo dei ciuffetti di cavolfiore romanesco e li ho messi a cuocere fra una fetta di cavolfiore e l’altra. Ecco, ricordatevi che il cavolfiore romanesco (quello verde a punte, per intenderci) non è adatto a questa ricetta, ma è atrettanto buono cotto in forno 🙂

Servite caldo.

1 Comment
  • Antonella
    Giugno 1, 2022

    Be’…..per farti i complimenti le devo prima assaggiare

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.