TORTA SOFFICISSIMA ALLO YOGURT CON MELE…SENZA GRASSI

Ripropongo una delle mie prime ricette… la torta allo yogurt.

Era un bel po’ di tempo che non la facevo, ma ho riprovato a fare l’originale per i miei nipoti e come al solito è risultata ottima come base da farcire e buonissima anche liscia.

Ho voluto ricrearla, per questa volta senza glutine e senza latte…. diciamo che non è così semplice riproporre una ricetta che funziona alla perfezione, trasformata con la politica del ‘senza’, ma insomma sperimentando si impara… io la devo perfezionare ancora un po’, ma siamo sulla buona strada…

Prima di tutto vi do la ricetta originale, che trovate comunque nel mio archivio del 2008.

Per una torta di circa 26 cm di diametro:

  • 400 g di farina bianca 
  • n. 4 uova intere 
  • 350 g di zucchero 
  • 2 vasetti di yogurt al gusto preferito 
  • 2 bustine di lievito per dolci 
  • latte tanto quanto basta a riempire due volte il vasetto dello yogurt

Mescolate tutti gli ingredienti in un mixer o con la frusta elettrica a parte il latte e il lievito che aggiungerete solo alla fine avendo l’accortezza di sciogliere il lievito nel latte.

Fate attenzione, il lievito a contatto con i liquidi fa tanta schiuma e velocemente, quindi  fate in modo di essere vicini al contenitore con gli altri ingredienti in modo da versarvelo subito.

Date un’ultima mescolata e versate nella teglia. Fate cuocere per circa 35/4 min. in forno a 200° .

La versione sperimentale:

  • 200 g di preparato per torta margherita senza glutine
  • 100 g di farina di riso (consentita)
  • 100 g di farina di mandorle
  • n. 4 uova intere
  • 350 di fruttosio
  • 2 vasetti di yogurt al gusto preferito 
  • 1 bustina di lievito per dolci (il preparato contiene già agenti lievitanti)
  • succo di ananas  tanto quanto basta a riempire due volte il vasetto dello yogurt
  • 1 mela grande 

Il procedimento è identico, solo che il lievito lo sciogliamo nel succo di frutta. In questo caso io avevo l’ananas, ma non è vincolante. Il tocco finale è stato quello di distribuire qualche fetta di mela sulla superficie.

Il risultato è buonissimo….dolce, leggera, non asciutta…. unica cosa è che rimasta un po’ più, come dire… compatta… è morbidissima, ma non come la versione originale…non so se è per le mandorle, o per il succo di frutta… devo dire che in questo caso ho usato anche un vecchio forno a gas per cuocerla e non il ventilato di casa… al prossimo esperimento vi farò sapere… per ora la colazione è comunque una delizia 🙂

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.