Re cake #10 – Challah al profumo di zenzero e cannella

2 No tags

Quest’anno è un anno di inizi… del resto il mio blog si chiama CominciamodaQua… ed è già da molto che comincio e ricomincio. Quest’anno però le sfide sono tante, sempre e soprattutto contro il tempo. La voglia di fare c’è, l’entusiasmo anche, però c’è sempre il tempo tiranno e le palle al piede… si..si…va beh, ma di quelle non si parla quando si è in cucina altrimenti si sgonfiano i lievitati 🙂

Eccomi quindi con la mia prima sfida Re Cake 2.0 . Ogni mese ci sarà una ricetta nuova da rifare e diciamocela, questa prima mi è piaciuta subito, prima di tutto perché è un lievitato e in secondo luogo perché il fascino delle rose non può non far innamorare…se poi si parla di cucina ebraica che mi ha sempre affascinato moltissimo, non potevo certo tirarmi indietro.

La challah è il pane bianco che accompagna lo shabbat (il venerdì sera) e le feste ebraiche: é un pane tipo pan brioches, ma più compatto e meno dolce.

In questo caso lo presentiamo non nella tradizionale forma a treccia, ma a rose che creano una corona profumata e fragrante.

Io ho voluto variare la ricetta proposta con una farcia alla pera e cannella e la glassa aromatizzata allo zenzero e cannella.

INGREDIENTI:

Per una challah di circa 24 cm di diametro

  • 500 g di farina tipo 1 
  • 10 g di sale
  • 25 g zucchero semolato
  • 100 g di lievito madre rinfrescato 
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio abbondante di zenzero e cannella in polvere
  • 40 ml di olio di riso
  • 40 g miele di acacia
  • acqua tiepida q.b.
  • 2 cucchiai di miele diluito con 1 cucchiai di acqua bollente
PROCEDIMENTO:
 In una ciotola setacciare la farina. Aggiungere lo zucchero, l’uovo, il miele, le spezie, il lievito madre e impastare bene. A questo punto aggiungete l’olio e il sale e l’acqua, gradualmente, e impastate a mano o nell’impastatore fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Coprite con della pellicola e lasciate lievitare in luogo protetto (il forno spento va benissimo) fino al raddoppio. Contate che con il lievito madre e una farina di tipo 1, ci vogliono corca 6/8 ore per avere una bella lievitazione. Se vedete che l’impasto fatica a lievitare, dopo 4 ore circa, rovesciatelo su una spianatoia, allargatelo leggermente con i polpastrelli e ripiegatelo 3 volte su se stesso. Adagetelo di nuovo nella ciotola con le pieghe rivolte verso il basso. Potete ripetere l’operazione anche più volte finchè non vedrete l’impasto che comincia a lievitare sempre più velocemente. Il mio ha cominciato a fare anche le bolle, visto? 😉
c halla1
Una volta raggiunta la lievitazione, cominciate a preparare una teglia e rivestitela con carta da forno e ponetevi al centro un coppa pasta unto e infarinato di circa 5/6 cm.Stendere l’impasto fino a quando non si raggiunge uno spessore di mezzo cm (o anche meno). Per comodità potete dividerlo in due o più parti.

Con un coppa pasta di circa 12 cm, ricavare dei cerchi. Devono essere multipli di 4.

Per fare le rose: utilizzare quattro cerchi  e metterli in fila, uno sopra l’altro, affinché ogni cerchio si sovrapponga, in parte a quello sotto di esso. Se li disponete in una riga orizzontale, a partire dal cerchio a sinistra, arrotolare la pasta in un cilindro, facendo attenzione che i cerchi rimangano coesi. Per far ciò, rotolare delicatamente sulla superficie di lavoro.

Usando un coltello affilato, tagliare il rotolino a metà e posizionare ogni pezzo, con il lato piatto verso il basso nella teglia, lasciando circa 2-3 cm tra ogni rosa.
Per chi volesse meglio capire, potete guardare questo video esemplificativo.
Ripetere i passaggi precedenti fino ad esaurimento dei cerchi e al riempimento della teglia.
Coprire con della pellicola e lasciare lievitare fin quando le rose non saranno belle gonfie. Con il lievito madre potete anche organizzarvi con i tempi e a questo punto mettere la teglia in frigorifero e lasciare lievitare tutta la notte.
challah2
In questo caso, prima della cottura, lasciare acclimatare l’impasto per circa 20 minuti.
Scaldare il forno a 180 °C e cuocere la challah in forno per circa 25/30 minuti fino ad ottenere una bella doratura.
challah3
Durante la cottura, preparare la glassa: mescolare il miele con l’acqua bollente, aggiungere zenzero e cannella in polvere e quando la challah è cotta spennellarla con la glassa di miele.Lasciare la challah a raffreddare un po’ e poi toglierla dalla teglia finendo il raffreddamento su una gratella.

Essendo un impasto abbastanza compatto, è buono gustato subito. Se vi dovesse avanzare, potete congelare le rose e gustarvele più avanti.

challah4

 Questa è la ricetta originale:

12510337_810129275782209_5131519714013983225_n

2 Comments
  • Ileana
    Gennaio 27, 2016

    Grazie per aver giocato con noi 🙂

    • Elena
      Gennaio 27, 2016

      Grazie a voi… è stato un piacere 🙂

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.