Cominciamo dall’inizio e quindi dagli antipasti!

0 No tags

Ci sono mille modi di creare gli antipasti, crudi o cotti. I più semplici, secondo me, sono quegli sfiziosissimi fagottini di pasta sfoglia ripieni, oppure i molto scenografici spiedini creati con ingredienti crudi.

Si preparano in poco tempo e sono di sicuro effetto.

Del resto Vi avevo promesso ricette facili e veloci.. eccole qua!

FAGOTTINI DI PASTA SFOGLIA

Quello che occorre:

  • pasta sfoglia
  • formaggio che fonde (fontina, mozzarella, crescenza, brie…)
  • prosciutto
  • verdure cotte (magari avanzate dal giorno prima)
  • verdure crude come della tenera insalata e fettine di pomodoro private dei semi

 

  • un coltello o una rotella per tagliare la pasta
  • un pennello da cucina
  • olio o latte oppure un rosso d’uovo

Preriscaldate il forno a 180/200°

Premettendo che in futuro vi scriverò anche come farla la pasta sfoglia, per ora procuratevi quella già pronta. Io non vi darò quantità, questa è una cosa che dovete decidere voi a secondo delle vostre esigenze, se poi avete dubbi, chiedete 😉

Procuratevi quindi dei fogli di pasta sfoglia, contate che rotondi o quadrati che siano, ogni foglio può farvi creare circa 10/15 bocconcini sfiziosi.

Srotolati i fogli, lasciateli pure sulla loro carta da forno che sarà utilissima anche durante la cottura e aiutandovi con il coltello o la rotella, tagliate ciascun foglio i 10/15 parti più o meno uguali.

A questo punto non dovete fare altro che sbizzarrirvi con la fantasia riempiendoli degli ingredienti  che più vi aggradano: un quadratino di formaggio, una fettina di pomodoro avvolta nel prosciutto, una croccante e tenera fogliolina di insalata con una ciliegina di mozzarella.

Ricordatevi che se utilizzate insalata, pomodoro e formaggi molto delicati come la mozzarella o la ricotta, sarebbe opportuno spolverizzare il ripieno con un pizzico di sale o di spezie a piacere.

Chiudete i vostri fagottini a triangolo, rettangolo oppure avvolgete il ripieno arrotolando la sfoglia come per creare dei piccoli croissant, disponeteli sulla teglia del forno rivestita con la carta da forno e spennellate a piacere con olio, latte oppure il rosso dell’uovo preventivamente sbattuto.

Lasciate in forno finché la pasta non sarà dorata e gonfia.

Sfornate e servite.

SPIEDINI

Occorrono:

  • stecchi in legno lunghi circa 15 cm
  • ciliegine di mozzarella
  • quadratini di formaggio grana o altro formaggio a pasta dura saporito
  • pomodorini a ciliegia
  • sottaceti a piacere: cipolline, olive, cetriolini
  • mele e ananas a quadretti
  • pompelmi grossi e sodi

Per contrapporre il calore dei fagottini si può rallegrare la tavola con degli spiedini infilzati su dei grossi pompelmi. Saranno molto scenografici, freschi e sicuramente non ne avanzeranno sulle vostre tavole.

Sugli stecconi alternate i vari cibi alternando delicato e più saporito e, a piacere, anche la dolce freschezza della frutta.

Quindi un esempio può essere alternare un pomodorino, un quadretto di grana (o altro formaggo dal sapore forte), un pezzetto di ananas, una ciliegia di mozzarella, un’oliva….e così via….

Naturalmente non dovrete riempire tutto lo stecco, prima perché diverrebbe troppo pesante e poi perché dovete lasciare quei 3-4 cm dalla punta per ancorarli bene nel pompelmo.

Più commensali siete e più pompelmi necessiteranno.

Potete porli a loro volta in ciotole di misura per non rischiare che rotolino..oppure metterne più vicini in una terrina.

Questi sono solo due esempi semplicissimi, dove si cucina decisamente poco, ma potrebbe essere proprio un inizio per avvicinarsi al mondo della cucina in maniera molto soft e sicuramente non farete brutta figura…anzi, andranno a ruba!

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.