Canederli di saraceno con Gulasch

Oggi, qua in montagna, è decisamente brutto tempo…piove e le temperature sono molto basse nonostante sia il mese di agosto. Quale migliore soluzione se non fare un piatto unico sostanzioso e corroborante quale i canederli con un bel gulasch.

Premetto che il gulasch è fatto con carne di maiale, ma è possibile sostituirlo con carne di manzo.

Per questa ricetta mi sono ispirata al libro delle mie insegnanti di Alimentazione di Scuola Tao “Il Tao e l’arte dei fornelli” e ho cercato di seguire quanto più possibile la ricetta, adattandola agli ingredienti che avevo in casa.

 Cominciamo con il Gulasch.

Ingredienti per 6/8 persone:

  • 500 g di polpa di maiale a pezzetti (la ricetta originale prevede muscolo di manzo)
  • 300 g di cipolle tagliate sottili
  • 2 cucchiai di praprica dolce
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di aceto di vino
  • un mazzetto guarnito composto da salvia e uno spicchio d’aglio (la ricetta originale prevede alloro, salvia, maggiorana)
  • timo selvatico di montagna (non previsto nella ricetta originale)
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • la ricetta originale prevede, a fine cottura, un trito di aglio e maggiorana
  • sale
  • olio extra vergine d’oliva

Questa ricetta tonifica il Qi, tonifica lo yang, riscalda ed elimina il Freddo, nutre il sangue, muove il Qi e muove il sangue…. praticamente una “botta di vita” 😉

Si procede  tagliando prima di tutto, molto sottilmente, le cipolle e mettendole a stufare a fuoco lento. Io non amo il soffritto vero e proprio, quindi faccio appassire le cipolle con un mezzo bicchiere di acqua. L’olio l’ho aggiunto  quasi a fine cottura insieme al timo selvatico.

canaderli1

canederli3

Mentre stufano le cipolle, tagliare a tocchetti di circa 3 cm per lato la carne.

canederli2

Aggiungerla alle cipolle col mazzetto guarnito e fare rosolare molto bene. Sfumare con il vino e l’aceto e lasciare evaporare. Aggiungere la paprica, il sale, il concentrato di pomodoro e due mestoli di acqua calda. Lasciare cuocere a fuoco lento per almeno 90 minuti. Il risultato sarà una carne molto tenera e saporita. Se, durante la cottura, vedete che asciuga troppo, aggiungete un mestolino di acqua poco alla volta. Deve rimanere un sughetto che poi verrà utilizzato per condire anche i canederli.

canederli4

Durante la cottura della carne, procediamo con la preparazione dei canederli con farina di grano saraceno.

Anche questa ricetta ha proprietà di tonificare il Qi, trasforma o mobilizza l’umidità e rafforza il sistema funzionale della Milza.

  • 150 g di pane raffermo (io ho usato pane bianco e di segale, ma va bene di qualsiasi genere, meglio se integrale)
  • 200 g di farina di grano saraceno
  • 1 uovo
  • 1 cipolla (la ricetta originale prevede 1 piccolo porro)
  • erba cipollina
  • prezzemolo fresco
  • sale marino integrale
  • olio extra vergine d’oliva

Tagliare a quadretti molto piccoli il pane. Nel frattempo fate rosolare, in una padella, la cipolla (o il porro) affettato fine con un paio di cucchiai d’olio.

Unire il pane alla cipolla rosolata e mescolare bene per circa 5 minuti in modo che il pane si insaporisce.

In una ciotola pesare la farina di grano saraceno e aggiungere il pane rosolato.

canederli5

Tritare le erbe fresche e unirle al composto, aggiungere l’uovo e acqua a sufficienza per ottenere un composto compatto e omogeneo per poter creare delle palline di circa 3/4 cm di diametro. Se necessita passatele in un poco di farina, altrimenti vanno bene anche così.

canederli6

Portate a bollore abbondante acqua salata e fate cuocere a fuoco lento per almeno 20 minuti. Verranno a galla molto prima, ma il grano saraceno è duro da cuocere, quindi abbiate la pazienza di aspettare che siano ben cotti.

canederli7

Non aspettatevi canederli morbidissimi, rimarranno sempre sodi e ben compatti, ma serviti con il gulasch e anche qualche funghetto trifolato, saranno un piatto gustoso ed energico.

canederli8

0 Comments

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.