TORTA DI GRANO SARACENO…SENZA BURRO

Dopo che il 24 agosto è stata la Giornata Nazionale della Torta al Grano Saraceno, mi ero ripromessa di rifarla senza il burro…. e così è stato… con delle piccole varianti. Il risultato: fantastica! In questo caso sono stata anche piuttosto scarsa di zucchero, proprio per ottenere un dolce molto leggero e adatto alla prima colazione.

Oltre ad essere senza grassi animali, questa volta ho aggiunto una farina di mandorle non pelate, quindi ancora più grezza e ricca di fibre e nutrienti. Naturalmente più le farine sono integrali e grezze più sono difficili da far lievitare, ma in sapore ci si guadagna notevolmente.

Ma non voglio dilungarmi troppo, essendo un bis di una ricetta pubblicata: veniamo al dunque per tutti gli interessati 😉

Di seguito gli ingredienti per una torta di circa 20 cm di diametro:

  • 180 g di farina di grano saraceno integrale
  • 180 g di mandorle non pelate ridotte a farina fine
  • 140 g di zucchero di canna (se la volete leggermente più dolce ne occorrono almeno 180)
  • 200 ml tra latte vegetale e uova (io ho usato 3 uova freschissime e 3 cucchiai di latte di mandorla… per la versione vegana potete usare anche solo latte)
  • 45 ml di olio di riso o di girasole
  • 1 mela grattugiata
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 bacca di vaniglia (solo i semi)
  • zucchero a velo x guarnizione
  • composta di mirtilli neri o rossi per farcire

Se usate le uova, in una ciotola montarle con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e soffice. Aggiungere la mela grattugiata, la vaniglia e l’olio e mescolare bene con un cucchiaio.

saraceno1

Aggiungere poi il lievito setacciato e le farine e mescolare il composto delicatamente per non smontarlo.

saraceno2

Versare in una teglia rivestita con carta da forno e cuocere a fuoco preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.

saraceno3

Fare raffreddare su una gratella e procedere con la farcitura dividendo la torta in due dischi e distribuendo la composta preferite. Riposizionare la parte superiore e spolverare con zucchero a velo.

saraceno4

saraceno5

Non vi resta che gustarla… 😉

saraceno6

Non è la stessa cosa dell’originale… il burro, nei dolci, molte volte ha un suo perché specifico, sia per la consistenza che per il sapore, ma per tutti quelli che sono intolleranti al lattosio, questo è un giusto compromesso.

P.S. Scusate per le foto…fatte particolarmente di corsa e oggi non era proprio giornata… ma ho fatto questa torta proprio per rilassarmi… e ha funzionato 😉

 

5 Comments
  • Reina
    Settembre 12, 2016

    Ciao, Elena,

    Già quando ho visto la ricetta con burro ho pensato che lo volevo fare, ma senza burro. Brava!

    Saluti, Reina

    • Elena
      Settembre 12, 2016

      Grazie Reina… devo dire che sono entrambe buonissime.

  • Claudia Secondini
    Dicembre 10, 2017

    Ciao Elena sono gruppo zero è possibile dimezzare la farina con altro tipo? Perché trovo troppo forte solo il grano saraceno anche perché cosi può mangiarla abche mia figlia lei invece è gruppo A. Grazie mille.

    • Elena
      Dicembre 10, 2017

      Per alleggerire il sapore del saraceno io di solito taglio con la farina di riso. Ma non chiedermi dettagli sul gruppo sanguigno perché non lo so.

      • Claudia Secondini
        Dicembre 11, 2017

        Ok grazie mille gentilissima…..

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.