Biscotti al burro di arachidi e cioccolato

Cosa sarebbe una scatola di biscotti di tutto rispetto, senza questi meravigliosi biscotti al burro di arachidi e cioccolato?

L’autrice del libro Midwest Made, Shauna Sever ci racconta di come ha studiato questa ricetta in modo da ottenere biscotti al burro di arachidi saporiti, croccanti fuori e morbidi dentro, e soprattutto, senza che il cuore di cioccolato si stacchi al primo morso, facendo perdere il fascino di questi dolcetti.

Io, che non ero mai riuscita a dare un senso al burro di arachidi (per mangiarlo così, lo devi amare…tra il dolce e il salato, non sai mai bene dove collocarlo…le arachidi o le ami o le odi, non c’è nulla da fare!), dopo questi biscotti mi si è aperto un mondo…. E anche una voragine nello stomaco, perché uno non vi basterà!

Il segreto per rendere questi biscotti morbidi dentro e croccanti fuori e di non far inglobare troppa aria, durante la lavorazione: quindi non mescolate troppo velocemente gli ingredienti, né troppo a lungo e cuoceteli solo fino a quando i bordi non sono rassodati e il centro è fermo ma ancora molto morbido. Naturalmente, vanno fatti raffreddare prima di muoverli, appena tolti dal forno, altrimenti, così ricchi di grassi, si romperebbero irrimediabilmente.

Ingredienti per 3 dozzine di biscotti

BISCOTTI AL BURRO DI ARACHIDI:
  • 195 g di farina per tutti gli usi
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • ½ cucchiaino di sale marino fino
  • 115 g di burro non salato, a temperatura ambiente
  • 115 g di zucchero di canna scuro ben confezionato
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di puro estratto di vaniglia
  • 195 g di burro di arachidi croccante
  • 1 uovo grande, a temperatura ambiente
GANACHE AL CIOCCOLATO:
  • 75 g di cioccolato fondente
  • 40 g di burro non salato

Posizionate le griglie nei terzi superiore e inferiore del forno e preriscaldatelo a 180°C. Foderate 2 teglie con carta da forno.

In una ciotola media, mescolate insieme la farina, il bicarbonato e il sale.

Nella ciotola di uno impastatore elettrico munito di attacco a paletta (o gancio K), mescolate il burro, lo zucchero di canna e semolato e la vaniglia a velocità medio-bassa fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. Aggiungete il burro di arachidi e mescolate fino a che il composto risulta liscio. Unite l’uovo. Riducete la velocità al minimo e incorporate gradualmente la miscela di farina fino a quando l’impasto non si amalgama.

Disponete, con l’aiuto di due cucchiai, l’impasto sulle teglie, formando dei cerchietti irregolari leggermente schiacciati, a circa4 cm di distanza, sulle teglie preparate. Ce ne stanno circa 20 per teglia (non si allargano molto). Usando un piccolo tampone tipo un tappo di sughero, fate una cavità di circa 2/2,5 cm di diametro al centro di ogni biscotto. Cuocete i biscotti fino a quando non saranno sodi e dorati ai bordi ma ancora molto morbidi al centro, circa 12 minuti, ruotando le teglie di 180° e alternandole sopra e sotto a metà circa del tempo di cottura. Non appena i biscotti escono dal forno, ricreate bene le conchette con lo strumento che avete usato prima. Fate raffreddare i biscotti per 5 minuti, poi trasferiteli su una gratella a raffreddare completamente.

Preparate la ganache: mettete il cioccolato e il burro in una ciotola adatta al microonde e fate sciogliere a intervalli di 30 secondi, mescolando bene, fino a che il composto liscio. Fate raffreddare leggermente. Trasferite la ganache in un piccolo sac a poche. Tagliate la punta del sacchetto e riempite ogni biscotto. Lasciate riposare i biscotti a temperatura ambiente fino a quando la ganache non è rassodata, per circa 1 ora, oppure metteteli in frigorifero per rassodare più rapidamente, in circa 30 minuti. Conservate in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per un massimo di 1 settimana, ma se come me, li fate cuocere leggermente di più, vi assicuro che nelle scatole di latta, si conservano molto, ma molto più a lungo e rimangono fragranti e sempre ottimi.

Il burro di arachidi croccante è quello, per intenderci, che presenta ancora dei pezzetti ben percepibile. Fa la differenza? Decisamente si! Diciamo che da maggiore ‘struttura’ al biscotto e poi, diciamocelo, a chi ama le arachidi e di conseguenza anche il burro di arachidi, impazzirà sentendo il crunch ad ogni morso.

 

Ricetta realizzata per Cook_my_Books

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.