Si possono cucinare buone ricette con i prodotti surgelati? La mia esperienza con Bofrost dimostra di si

Come foodblogger mi è stato proposto di recensire una storica azienda che propone prodotti surgelati di qualità. Non sapevo né il nome né quali prodotti mi avrebbero proposto, ma ho detto di si!

Quando poi ho scoperto che l’azienda in questione è Bofrost, ho fatto un viaggio nel tempo e sono tornata indietro a circa 40 anni fa: mi ricordo ancora le scorpacciate che si faceva mio fratello di buonissimi gelati e verdure in pastella. Oppure di quando io, ancora piccola, mi divertivo a sfogliare i loro cataloghi.

Bofrost nasce nel 1966 in Germania e da allora vende e consegna a domicilio alimenti surgelati in dodici paesi europei.

Era un bel po’ di tempo che non ne sentivo parlare, forse perché essendo oggigiorno possibile trovare di tutto nei supermercati, l’idea di comprare da catalogo mi sembrava un po’ passata di moda.

E invece ho scoperto che è quanto di più attuale! Con i ritmi frenetici attuali e i tempi sempre più ristretti, ormai tutto viene ordinato su internet. Per tantissime persone è diventata un’abitudine fare la spesa online e, diciamocelo, è comodissimo che arrivi tutto direttamente a casa!

Ecco appunto, ordinare online. Una volta Bofrost era solo il camioncino che passava con cadenza quindicinale. Oggi l’azienda si è reinventata per servire i clienti in modo moderno ed ha fatto un balzo nel mondo contemporaneo.

Attraverso il sito web si possono scegliere i prodotti e ordinare online… oltre all’ampio catalogo sono presenti anche le ricette consigliate, le proposte del mese in offerta e tanto altro.

Una volta ordinato quello che si desidera ci si accorda per la consegna. Se poi i ragazzi sono tutti simpatici come quelli che ho avuto modo di conoscere io, beh, ancora meglio! Vi racconto un aneddoto in proposito: vivendo in zona extra doganale, non era possibile ricevere i prodotti direttamente a casa. Allora ho dato l’indirizzo di amici di un paese vicino, per agevolare il recapito senza dover superare la dogana. Il giorno della consegna, stavo scendendo in bassa valle per altre commissioni, quando vedo il furgoncino Bofrost che usciva da un incrocio. Ho frenato, fatto inversione e li ho inseguiti!

Ho visto che si fermavano per altre consegne e sono andata a bussargli al finestrino dicendo “dovreste avere una consegna per me!”. Non so come ma hanno capito subito chi ero e mi hanno consegnato subito tutti i prodotti.

Sono stati veloci, cortesi ed efficienti. E’ stato bello, nel pomeriggio, incrociarli di nuovo e sentirmi salutare con un colpo di clacson e un bel sorriso: in un attimo si è creato un bel rapporto di fiducia tra azienda e cliente.  🙂 

Il giorno dopo a casa ho cominciato a scoprire i prodotti e cucinarli. Devo dire che pur non essendo solita utilizzare prodotti pronti, in questo caso ho riscontrato che hanno veramente una marcia in più!

Mi è capitato, in passato di assaggiare cibi preconfezionati ma sembrava che tutto avesse lo stesso sapore. Classico esempio: i minestroni surgelati… dovrebbero essere ricchi di gusto per la varietà di ortaggi e verdure e invece la prepotenza degli aromi rende il sapore piatto e tutto uguale.

Con Bofrost questo non capita, la qualità della materia prima è tangibile, infatti anche solo tastando le confezioni si capisce che c’è più prodotto che glassatura e non viceversa.

Io ho avuto il piacere di provare diversi prodotti dall’antipasto al dolce, tra cui: le lasagne al salmone, gli sfizi di mare agli agrumi, dei bocconcini mozzarella e spinaci, i filetti di merluzzo surgelati, le patate a fette e dei deliziosi coni gelato!

Cuocendo i prodotti mi sono subito resa conto della qualità: il pesce non fa acqua, le patate sono pronte in un attimo e buone come quelle fresche, i bocconcini sfiziosi hanno un sapore pulito, si sente il sapore del pesce, delle verdure, del formaggio, della panatura… insomma assaggiandoli devo dire che nonostante il prezzo forse un po’ più alto della media meritano davvero di più! Sia in termini di gusto che di qualità.

La cura nella surgelazione è ben superiore alla media, i prodotti Bofrost si dimostrano meritevoli di rispetto anche di una come me che passa ore in cucina perché non usa nulla di preconfezionato.

Per questa occasione vi voglio presentare in particolare i filetti di merluzzo al limone e timo con contorno di patate affettate, accompagnati da una crema di barbabietola.

Per dare un tocco in più ho creato anche degli spiedini con i bocconcini di mazzancolle e mini gattò di mozzarella e spinaci. Super golosi!

I prodotti surgelati sono ideali per quei momenti in cui non si ha proprio tempo per dedicarsi a lunghe preparazioni o per quelle serate in cui arrivano ospiti a sorpresa. Io sono abituata a fare cene veloci anche con prodotti grezzi, ma devo dire che così è molto più facile, veloce e rilassante! 😉

Ecco il mio procedimento per realizzare la ricetta. Prendere due teglie antiaderenti o rivestite con carta da forno e adagiarvi in una i filetti di pesce, nell’altra le patate. Infornare a forno caldo a 180°per circa 20 minuti.

Non occorre né olio né aromi aggiuntivi. Nei tempi indicati otterrete un prodotto perfetto. Il pesce crea un sugo delizioso e non acquoso che può essere utilizzato come salsa di accompagnamento.

Fare la stessa cosa con gli stuzzichini:

Io ho servito il tutto con una crema di barbabietola facilissima da realizzare. Occorre:

  • 100 g di barbabietola cotta a vapore o al forno
  • 1 noce di burro
  • Sale aromatizzato al rosmarino
  • Acqua q.b.
  • Peperoncino in polvere

Fare rosolare la barbabietola nel burro con il sale e il peperoncino. Essendo già cotta non occorre molto tempo. Una volta insaporita, toglierla dal fuoco e passarla con un mixer ad immersione aggiungendo poca acqua quanto necessita per facilitare l’operazione e dare la densità voluta.

Un piatto ricco di gusto e dalla presentazione elegante, preparato in un totale di soli 30 minuti, tenuto conto anche del tempo di riscaldamento del forno. Minimo sforzo e massimo risultato. Da provare!

 

 

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *