…E SE AVANZA IL CIOCCOLATO?

0 No tags

Capita, a chi si cimenta nella produzione di cioccolatini, che possa avanzare un po’ del cioccolato che si è temperato oppure del ripieno…ecco, a me, giusto ieri, è avanzato un po’ dell’uno e un po’ dell’altro… quindi che fare?

Semplice: uniamo i due paciughi rimasti, aggiungiamoci un po’ di latte e dell’altra granella di nocciole e di mandorle e prepariamo una bella frolla…et voilà, i componenti di una bella crostata super gustosa sono pronti.

Per la frolla:

  • 250 g di farina bianca
  • 150 di burro (io ne ho usato meno, circa 100 g…viene più leggera)
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • Scorza di un limone (non trattato o cmq ben lavato)
  • Vaniglia a piacere
  • 1 cucchiaino scarso di lievito per dolci

Il procedimento della frolla è sempre uguale. Lasciate ammorbidire un poco il burro e unitelo a tutti gli altri ingredienti con l’aiuto di una spatola o di un coltello, il calore delle mani scalda troppo gli ingredienti e toglie friabilità. L’impasto deve venire un po’ a ‘bricioloni’ che si compattano se li unite tra le mani. Fate una palla, avvolgetela nella pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigo per circa 30 minuti.

La riprendete e la stendete nella teglia da crostata, facendo attenzione a far risvoltare i bordi, e riempite con il ripieno di cioccolato (o con la marmellata, se non avete fatto i cioccolatini… J). Decorate con striscioline di pasta e palline e con l’aiuto di una forchetta schiacciate i bordi tutt’intorno.

Mettete in forno caldo fermo (non ventilato) a 180° per circa 30/40 minuti.

Servite con un bel the… oppure un bel tazzone di latte…

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.