BISCOTTONI DOLCETTO O SCHERZETTO…

Dato che oggi è il 31 ottobre, non potevo non fare ricette a base di zucca… con questo post partecipo ancora al contest di Ramona di Farina, lievito e fantasia, sezione dolci. Pur avendo problemi con l’inserimento del banner spero proprio di riuscire a partecipare

Avendo seguito più ricette contemporaneamente e avendone fatte un mix, diciamo che per fortuna mi è andata bene… l’esperienza serve, non c’è che dire, ma anche un pizzico di fortuna, in questo caso c’è voluta

Sono biscotti di pasta frolla senza glutine con la zucca con un ripieno di cioccolato e zucca.
A proposito di cioccolato e zucca, devo ancora pubblicare il post sui cioccolatini fatti con questi ingredienti…il problema è che ho lasciato le foto a casa….sarò un po’ stordita???? SIIIIIIIII….

Per la frolla:

  • 250 g di polpa di zucca
  • 400 g di farina di riso
  • 100 g di maizena
  • 1 uovo intero
  • 200 g di fruttosio o zucchero semolato
  • 160 g di burro
  • vaniglia
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

Per il ripieno

  • 100 g di polpa di zucca
  • 100 g cioccolato fondente
  • 50 g di mandorle triturate
  • 50 g di fruttosio o zucchero semolato
  • un bicchierino di liquore adatto per dolci (limoncello, cherry, marsala dolce….)

Tutta la polpa della zucca necessaria per la preparazione bollitela in poca acqua finchè non sarà morbida.
Fatela poi scolare molto bene e raffreddare, per poi ridurla in purea con l’aiuto di un mixer.
Ora prendete un terzo della zucca e amalgamatela al cioccolato fondente e alle mandorle triturati, mescolate bene e aggiungete il fruttosio e il liquore….e il ripieno dei biscottoni è pronto.

Ora passiamo alla frolla. Farla con la farina di riso ha già il suo lato difficile, ma se in più c’è l’umidità della zucca, la cosa si complica un pochino di più.
Solita raccomandazione per chi è fortemente intollerante al glutine o celiaco: usate farine consentite e garantite da prontuario.
In una ciotola capiente mettete la polpa di zucca, circa metà della farina e la maizena, il burro ammorbidito e l’uovo e la vaniglia.
Mescolate finchè non otterrete un composto uniforme, ma molto uimido. A questo punto unite man mano tutta la farina finchè l’impasto non sarà più appiccicoso, ma neppure troppo sfarinato. Il problema della farina di riso, e in generale di quella senza glutine, è che non sta insieme, quindi difficilmente potretre ottenere un’impasto di pasta frolla granuloso come come quella fatta con la farina bianca, ma sicuramente otterrete una frolla magari meno friabile, ma sicuramente più leggera e adatta a tutti, senza avere quei sapori finti dei prodotti acquistati che contengono di tutto…. ma proprio di tutto…. e questo tutto non sempre fa molto bene alla nostra salute…..
Ponete l’impasto a riposare per circa un’ora in frigorifero.
Quando sarà pronto munitevi di un piano di lavoro infarinato (sempre con farina di riso).
Prendete poco impasto alla volta e stendetelo con l’aiuto di un mattarello a circa 4 mm di spessore. Con l’aiuto di un coppapasta rotondo oppure con un bicchiere, fate tanti dischetti quanti ce ne stanno nella vostra sfoglia e accoppiateli. Su un disco mettete un cucchiaio di ripieno e l’altro lo utilizzate per coprire.

 

Sigillate bene i bordi premendo con le dita e aggiungete un pezzettino di pasta del ritaglio per fare il picciolo della zucca. Ora potete decidere se disegnare la faccetta della vostra zucchetta con la punta di un coltello, oppure disegnarla successivamente alla cottura con una ganache di cioccolato… ecco, in questo caso fornitevi di un sac a poche oppure di una siringa per dolci…se come me non avete nulla in casa di questo genere, farlo con un sacchettino dei surgelati tagliato in un angolo, non vi risulterà così agevole e il risultato non ottimale….
Tornando ai biscottoni. Una volta che li avete tuttio i pronti, foderate la leccrada oppoure delle teglie con della carta da forno e ponete in forno a 180° finchè i biscottoni non saranno dorati.

 

hhhh, dimenticavo….vi è successo come a me che vi è avanzato il ripieno? Non c’è problema, unite un uovo, 2 cucchiai di farina di riso, un cucchiaio di fruttosio, la mezza bustina avanzata del lievito per dolci e, se necessario, qualche goccia di latte…rivestite una piccola teglietta con la carta da forno e versatevi il composto. Mettete in forno a 200° finchè non vederete che si sarà confiata e sarà resistente al tatto….

 

Ecco un’ottima tortina improvvisata, ma buonissima…. e orrenda a livello di guarnizione, ma c ome precisato prima non avevo gli strumenti….
Ottima colazione…. ottima merenda…. … di sicuro non dolcissimi, ma lo stesso gustosi.

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.