La mia tarte tatin alle mele per il Club del 27

Sono anni che voglio fare questo dolce… la Tarte Tatin… prima di tutto perché adoro le torte di mele, tutte, nessuna esclusa…questa però mi ispira ancora di più in quanto è ben poca torta e tante, ma tante mele… una vera delizia.

La leggenda narra che una delle sorelle Tatin dimenticò, durante la preparazione del dolce di mele per gli avventori del loro ristorante sito a Lamotte-Beuvron, comune francese situato nel dipartimento del Loir-et-Cher, di mettere la pasta brisé sotto le mele e quindi decise di rimediare all’errore mettendola sopra le mele ormai caramellate. E’ da qui che nacque questa meraviglia, tanto semplice quanto appagante.

Le tarte Tatin si possono fare anche con altri tipi di frutta e anche con la verdura, ma la classica è proprio quella con le mele….e a chi non piace? secondo me non esiste nessuno che non ama questo dolce.

Per far caramellare le mele ho usato anch’io il burro (dose dimezzata rispetto alla ricetta, ma per la pasta, no… sono rimasta fedele al mio olio di riso (va benissimo anche quello di semi di girasole, purché di buona qualità… non quello da frittura per intenderci).

La ricetta originale, la trovate comunque QUI 

La ricetta originale, con altre meraviglie, una più buona dell’altra…bisognerebbe farne una al giorno, e poi ancora… le trovate nella pagina del Club del 17 …andateciiiii. Questo mese è dedicato alle torte salate, timballi e pies  e ne vedremo sicuramente delle belle

17098430_10212668119088467_3077829861948400940_n

Per la pasta sucrée che dovrà coprire le mele

  • 150 g di farina bianca 0
  • 140 g di farina di segale
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 120 gr di olio di riso
  • 1 uovo intero
  • qualche cucchiaio di acqua ghiacciata, solo se occorre (io ne ho messi due)

Per il ripieno di mele

  • 8-10 mele, io Morgenduft
  • 70 g di burro
  • 80 g di zucchero di canna integrale
  • cannella in polvere, facoltativa

Occorre una teglia rotonda da 24 cm di diametro e alta almeno 9 cm e un matterello per stendere la pasta.

Preparare la pasta mescolando le farine, lo zucchero e il sale. Si può fare sia a mano in una ciotola che in un robot da cucina.

tatin-1

Unire poi l’olio e lavorare finché non si otterrà un impasto molto sbricioloso. Aggiungere l’uovo leggermente sbattuto (io uso sempre uova intere per mantenere l’equilibrio dell’alimento) e amalgamare bene. Se, a questo punto, si è già ottenuta una pasta tipo pasta frolla che schiacciandola sta insieme, non occorre aggiungere niente, altrimenti, se ancora troppo asciutta, aggiungere poco alla volta l’acqua ghiacciata fino ad ottenere la consistenza desiderata.

tatin-2

Riporre in frigorifero per almeno mezz’ora.

Nel frattempo, sbucciare le mele, tagliarle a metà e privarle del torsolo, facendo attenzione a non romperle.

tatin-4

Prima di distribuire le mele nella teglia, preparare il caramello con il burro e lo zucchero facendo attenzione che non cuocia troppo, in modo che non diventi poi amaro in cottura.

tatin-3

Adagiarvi le mele in verticale, in modo che non rimangano spazi vuoti, quindi, è probabile che parte delle mele andranno ulteriormente tagliate in maniera regolare. Rimettere la teglia sul fuoco e fare cuocere per circa 10 minuti. Io ho tenuto il fuoco basso e ho coperto per i primi 3 o 4 minuti, perché avevo il terrore che il caramello bruciasse e le mele rimanessero crude, poi ho continuato a pentola scoperta.

tatin-6

Una volta passati i 10 minuti, togliere da fuoco e stendere la pasta. Adagiarla sulle mele  con delicatezza e darle la forma classica a ‘onde’ facendo aderire la pasta alle mele schiacciando un po’ la pasta tra una mela e l’altra.

Praticare un forellino al centro in modo che esca il vapore durante la cottura e il tutto non rimanga troppo bagnato.

Infornare a 180° per circa  40 minuti, abbassando a 160° a metà cottura.

Una volta cotta, estrarre la torta dal forno e lasciarla intiepidire. Porvi sopra un piatto della dimensione adeguata e piano e ribaltare. Con attenzione togliere la teglia…se tutto va come deve, le mele rimarranno attaccate alla pasta e non al fondo della tortiera… 😉 A me è andata veramente bene…non una si è spostata e la quantità di caramello perfetta per i miei gusti, quindi giusta per addolcire una pasta frolla decisamente leggera.

tatin-7

tatin-8

Per me è superlativa degustata leggermente tiepida, magari con una pallina di gelato alla vaniglia… la golosità non ha mai fine… con questo Club poi, è impossibile non esserlo.

Se poi si ha un poco di tempo da perdere possiamo giocare con il caramello. Io l’ho insaporito alla vaniglia e ho ‘brasato un paio di dita… però è anche divertente 😉

tatin-9

tatin-11

 

30 Comments
  • Ross
    marzo 27, 2017

    Cosa non è questa torta!!! Bravissima 😀

    • Elena
      marzo 27, 2017

      Ma grazie…la torta è meravigliosa… i ghirigori di caramello sono solo scena…ahahah 🙂

  • Micaela Ferri
    marzo 27, 2017

    Molto golosa la tua tarte tatin.

  • Tamara Giorgetti
    marzo 27, 2017

    La tatin è la regina delle torte di mele, ce ne sono di buone ma questa è il massimo, ogni tanto la devo fare, sebbene mi accontento anche di una semplice torta con dentro pezzetti di mela, ma questa è il massimo…

    • Elena
      marzo 27, 2017

      Questa è veramente perfetta e io l’ho fatta con metà caramello perchè mi sembrava eccessivo… 🙂

  • Antonella
    marzo 27, 2017

    Si vabbè……una meraviglia. Anche io adoro le mele declinate in tutti i modi e in tutti i dolci. Poi stai utilizzando un po’ troppo spesso la farina di segale….come mai??!! Ahahahah…..ed esagera pure…il caramello!!!! Sei una grande . Punto

    • Elena
      marzo 28, 2017

      Esagera… quella Grande sei tu… ihihihihi… io sono solo larga… 😉

  • Tina
    marzo 28, 2017

    So anche io quant’è buona questa torta! La base con farine diverse mi incuriosisce.
    Sarà da provare!!!

  • camilla
    marzo 28, 2017

    Wooow… buonissima la Tarte Tatin! 😛
    Bravissima.

  • Elena
    marzo 28, 2017

    sempre mangiata e mai provata a prepararla, anch’io sono una appassionata di torte di mele! Complimenti la tua è bellissima e che decorazioni!!!!
    Questo mese è davvero speciale…sarebbero da provare tutte!

  • Tiziana
    marzo 28, 2017

    Anche tu un dolce con le mele! Bellissima e molto interessante la pasta con la farina di segale…bravissima!

  • antonella
    marzo 29, 2017

    Mi rendo conto che continuo a dire, anche questa è da rifare, e poi lievito io invece che le torte,
    Bravissima!

    • Elena
      marzo 29, 2017

      Antoooo, come ti capisco….. ma in effetti tutte le ricette sono stupende

  • Manu
    marzo 29, 2017

    Golosissima la tarte tatin di mele e la tua è anche decorata
    Bellissima

  • Anna Laura
    marzo 29, 2017

    Bellissima questa tua versione alleggerita. Mi piacerebbe provarla in versione gluten-free per la mia mamma celiaca.
    Per le scottature da caramello, abbiamo già dato (v. cicatrici) 😀

  • antonella
    marzo 29, 2017

    la tarte tatin è una torta meravigliosa e la tua sembra fantastica…complimenti

  • leila
    marzo 29, 2017

    golosissima!

  • tritabiscotti
    marzo 31, 2017

    Che buona la tarte tatin.. Mi ricorda la mia adorata Francia!! ^_^

  • Erica
    aprile 2, 2017

    Elena complimenti, poi con la farina di segale dev’essere una bontà.
    L’adoro. Ciao un abbraccio Erica

  • Anna
    aprile 2, 2017

    Favolosa! un’interpretazione spettacolare, complimenti!!!!

    • Elena
      aprile 3, 2017

      Grazie

  • Ilaria
    aprile 3, 2017

    Come ne mangerei una fettina proprio ora…la tua tatin è davvero invitante e anche la storia è simpatica. Inoltre le decorazioni di caramello mi sono piaciute moltissimo

    • Elena
      aprile 3, 2017

      Non sai che lotta con le decorazioni….ahahahaha

  • cecilia
    aprile 3, 2017

    Non ti conoscevo, e ora che sono venuta a farti visita devo farti i miei complimenti più sinceri, sei bravissima! La torta è eseguita in maniera originale, ci sono un sacco di spunti golosi, brava davvero!

    • Elena
      aprile 3, 2017

      Grazie Cecilia 🙂

  • Paola
    aprile 8, 2017

    Già la tatin la adoro, poi ti ci metti tu con quella sucree che mi mette voglia di provarla e ghirigori di caramello. Roba da mettersi in cucina all’istante 🙂 È bellissima ed elegante. Bravissima 🙂

    • Elena
      aprile 8, 2017

      Grazie, sei gentilissima

  • Silvia
    aprile 10, 2017

    Adoro vedere le ricette personalizzate e “deburrizzate” che funzionano!

    • Elena
      aprile 10, 2017

      E’ una gran soddisfazione anche per me… poi non sentire il sapore del burro ma avere le stesse consistenze, per me è il massimo…e poi vediamola così, è un’ottima alternativa quando non si ha il burro in casa e non si ha voglia di uscire 🙂

  • silvia
    aprile 11, 2017

    la tua versione mi incuriosisce perchè a volte ho difficoltà nel digerire il burro e se posso nei dolci lo sostituisco quasi sempre con l’olio, brava mi piace la tua torta

Rispondi a antonella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *